CHIOSCO SICILIANO ! siamo aperti ! CHIOSCO SICILIANO ! Torino: venite in Piazza Benefica al chiosco siciliano ! CHIOSCO SICILIANO ! un punto di ritrovo per un piacevole rinfresco ! CHIOSCO SICILIANO ! gestito dai fratelli Giammona di Catania, che portano la lunga tradizione familiare a Torino ! CHIOSCO SICILIANO ! preparazione di bevande fresche ed alla frutta !

luogo

In Piazza Benefica a Torino, tra la stazione Porta Susa e la Piazza Gian Lorenzo Bernini nasce, come rivalutazione del Giardino Luigi Martini, un chiosco siciliano! Un luogo di ritrovo per un piacevole rinfresco. Una struttura quadrata compatta che si affaccia su quattro lati sulla Piazza e che non conosce concorrenza. La domanda che ci poniamo: Si sposa bene con il Nord? Risposta: Forse no – però non è un problema.

tradizione

Il chiosco in Sicilia può essere considerato un angolo di mondo, il dolce approdo per quanti cercano refrigerio dall’arsura nei mesi più caldi dell’anno. Qui uomini e donne di ogni età e status, da diversi decenni, si rinfrescano sorseggiando bibite fresche, dalle miscele più tradizionali alle bevande più moderne.
I chioschi propongono ancora le antiche miscele di un tempo. Le più apprezzate sono quelle a base di acqua seltz e sciroppi aromatizzati alla frutta. Tuttavia potremmo dire che l’antesignano di tutti i softdrink finora conosciuti è quello a base di anice o zammù, un distillato di semi e fiori di sambuco. Era un vero e proprio elisir che vide i suoi natali quando gli arabi dominarono la Sicilia a partire dall’827 D.C. Pare infatti che siano stati loro ad introdurre questa bevanda rinfrescante poi diffusasi in tutta l’isola, da Palermo a Catania.

Ancor prima che esistessero i chioschi, la diffusione delle bevande era affidata all’acquaiolo, figura storica presente in quasi tutte le culture e i paesi del mondo che affonda le sue radici ai primordi della civiltà umana.
In Sicilia svolgeva la sua attività in tutte le stagioni dell’anno, attrezzato con un piccolo tavolo in legno sul quale poneva bicchieri di vetro e piattini di rame fermati da un cordoncino. Aveva un colino per il succo di limone, e perfino dei piccoli lampioncini per la luce della sera. Il tavolino era decorato con colori vivaci, con pendagli e nastri come quelli tipici dei carretti siciliani. La brocca – detta quartara – era in coccio e aveva il vantaggio di mantenere fresca l’acqua al suo interno.
Inizialmente l’acquaiolo andava in giro per le vie della città scegliendo i luoghi più affollati, quali ville, piazzali e mercati; successivamente sostò in un luogo fisso: da qui nacquero le prime forme di chiosco.

specialità

Tra le nostre specialità si possono trovare il classico Seltz limone e sale (seltz, succo di limone spremuto e un pizzico di sale) ed i nostri sciroppi artigianali: il Mandarino al limone (sciroppo di mandarino, seltz e succo di limone spremuto), il Siciliano all’Amarena (sciroppo di orzata e di amarena, seltz, succo di limone spremuto, anice), il Tamarindo e molte altre deliziose varianti. Non mancano di certo i frappe‘, i sorbetti e le nostre bevande alla frutta – e primo fra tutti il vero caffè siciliano!

perché

Primo: Finalmente si potrà gustare e sentire il profumo di un vero caffè siciliano a Torino. Secondo: Una nuova alternativa veloce ed economica di take-away. Terzo: un punto di ritrovo nel centro del Giardino Luigi Martini a Torino.

chi siamo

Associazione CHIOSCO SICILIANO, Angelo & Francesco Giammona con Ivo Barão e Peter Hutter, codice fiscale 93222050879

 

Il chiosco a Torino viene finanziato dall’associazione CHIOSCO SICILIANO. Il fine dell’associazione è quello di ripristinare chioschi di bevande abbandonati, riavviare le loro attività e valorizzarli con la tradizione ed i prodotti locali siciliani. Siete invitati a contattarci: mail@chiosco.info

 

Leggi il nostro ultimo articolo su: LA STAMPA